Conast - società cooperativa

CONAST - Società Cooperativa

La nostra azione per l'ambiente,
i servizi ed il territorio, pone al centro di ogni attività la tutela della persona, della comunità e l'incremento occupazionale.

Prevenzione incendi: novità per le strutture scolastiche

Pubblicato in G.U. n° 121 del 25 maggio 2016 il decreto ministeriale del 12 maggio 2016 che prevede scadenze differenziate, entro le quali gli istituti scolastici dovranno mettere in atto le disposizioni di prevenzione incendi.

 

Prevenzione incendi: novità per le strutture scolastiche


Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n° 121 del 25 maggio 2016 il decreto ministeriale del 12 maggio 2016 recante "Prescrizioni per l'attuazione, con scadenze differenziate, delle vigenti normative in materia di prevenzione degli incendi per l' edilizia scolastica".
Il Decreto prevede scadenze differenziate, entro le quali tutti gli istituti scolastici dovranno provvedere a mettere in atto le disposizioni di prevenzione incendi di cui al decreto del Ministro dell'interno del 26 agosto 1992.

Le scuole esistenti alla data di entrata in vigore del provvedimento (26 maggio 2016), non in regola sul fronte antincendio, dovranno mettere in atto un piano di adeguamento in più step.

Le scadenze previste sono due:

  • Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore del decreto (26/05/2016 - 26/08/2016)
  • Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del decreto (26/05/2016 - 26/11/2016)

 
Termini per l'adeguamento antincendio:
Per la prima scadenza (entro tre mesi), indipendentemente dall’anno in cui la struttura scolastica è stata realizzata, devono essere messe in atto le seguenti misure previste dal D.M. 26/08/1992:

  • 7.0  Impianti elettrici (generalità)
  • 8     Sistemi di allarme 
  • 9.2  Estintori
  • 10   Segnaletica di sicurezza
  • 12   Norme di esercizio

Per la seconda scadenza (entro sei mesi), le misure da mettere in atto previste dal D.M. 26/08/1992, sono differenziate rispetto alla data di realizzazione dell’edificio. Di seguito tabella riassuntiva:

Termine ultimo previsto per l’adeguamento delle strutture è il 31 dicembre 2016.


In caso di realizzazione di nuovi impianti o costruzioni nonché al progetto di modifiche da apportare a quelli esistenti, che comportino un aggravio delle preesistenti condizioni di sicurezza antincendio (art. 3 del D.P.R. n.151/2011), previsto per le scuole di categoria B e C dell'Allegato I; il progetto deve indicare le opere di adeguamento ai requisiti di sicurezza di cui al comma 1, lettere a) e b) del DM 12/5/2016.

Esenzioni dall'obbligo di adeguamento:
Gli edifici scolastici e i locali adibiti a scuole esistenti alla data di entrata in vigore del presente decreto sono esentati dall'obbligo di adeguamento qualora siano in possesso del certificato di prevenzione incendi, in corso di validità, o sia stata presentata la segnalazione certificata di inizio attività di cui all'art. 4 del D.P.R. 1 agosto 2011, n. 151, mentre quelli per i quali siano in corso lavori di adeguamento al decreto del Ministro dell'interno del 26 agosto 1992 sulla base di un progetto approvato dal competente Comando provinciale dei vigili del fuoco, deve essere presentata la segnalazione certificata di inizio attività, ai sensi dell'art. 4 del decreto 151/2011 relativa al completo adeguamento antincendio della struttura entro il termine massimo di cui al comma 1, lettera c).

In allegato :
-    DM del 12 maggio 2016 con tutti i dettagli. 
-    Decreto 26 agosto 1992 – Norme di Prevenzione Incendi per l’edilizia scolastica

CONTATTI

Per informazioni:

tel. 030 3774422

info@conast.it

consulenze@conast.it

 

Elenco delle news

[<<]   [<]    1   2    3    4    5     [>]   [>>]

 
  • [ Privacy/Cookie Policy ]
  • [ sitemap ]
  • [ credits ]
  • [ CMS ]
  • [ login ]