scroll_to_top.svg

HACCP Autocontrollo alimentare


Servizio di assistenza periodica ed elaborazione del Manuale di Autocontrollo Alimentare

HACCP  Autocontrollo alimentare

Il servizio di consulenza per il settore alimentare che Conast ha sviluppato in questi anni e sui quali intende ancora operare grazie al contributo di tecnici qualificati e di laboratori certificati, ha consentito di fornire a molti clienti privati ed Enti  un servizio qualificato.
La costante consapevolezza del consumatore nei confronti degli alimenti spinge l’intero comparto ad evolversi verso un sistema di garanzie in materia di sicurezza e igiene dei processi produttivi e di tracciabilità e rintracciabilità del prodotto.

Gli interventi che Conast offre possono rispondere alle varie esigenze poste dai clienti e per titoli vengono di seguito elencati:

Elaborazione del manuale di autocontrollo alimentare in base al Regolamento CE n. 852/2004

Assistenza periodica annuale e/o permanente per supportare il cliente nel garantire un corretto monitoraggio della situazione aziendale

Interventi urgenti per assistenza e tutela nei confronti degli Organi di vigilanza

Convenzioni periodiche

Interventi mirati con l’ausilio di Laboratori certificati per controlli di ambienti o prelievi alimentari

Consulenza per l’implementazione di sistema di tracciabilità e rintracciabilità dei prodotti

Supporto tecnico per le procedure di Certificazione di Qualità

Conast è inoltre in grado di offrire un qualificato supporto nella formazione del personale addetto nel settore alimentare:

Corsi di formazione e aggiornamentoin sostituzione libretto sanitario (ai sensi della L.R. 30/12/2009, n. 33 e del regolamento CE n. 852/2004).

AUTOCONTROLLO ALIMENTARE  FAQ

Domande:

QUALI SONO I FATTORI CHE CONTRIBUISCONO MAGGIORMENTE ALL’INSORGENZA DI MALATTIE ALIMENTARI?

 

Tutte le operazioni che comportano una diminuzione degli standard igienici delle lavorazioni o delle condizioni di stoccaggio degli alimenti sono da considerare a rischio per la sicurezza dell’alimento. In primo piano possiamo considerare comunque tali fattori:

  • Refrigerazione impropria
  • Preparazione troppo anticipata(>12h)rispetto alla distribuzione
  • Cottura inadeguata
  • Riscaldamento inadeguato
  • Personale infetto (o portatore sano).
  • E’ SEMPRE NECESSARIO PREVEDERE, NEL MANUALE DI AUTOCONTROLLO, UN PIANO DI ANALISI MICROBIOLOGICHE?

Non è sempre necessario. Tale evenienza si applica se, in fase di studio delle verifiche del corretto funzionamento del sistema, una corretta applicazione dei campionamenti microbiologici può effettivamente rilevare situazioni di criticità nell’applicazione del piano.
Le analisi microbiologiche non devono comunque mai essere considerate uno strumento di monitoraggio di un punto critico di controllo, in quanto la manipolazione dei campioni e dei dati ed i tempi di risposta ne tolgono qualsiasi validità di utilizzo.

 

QUALE FIGURA, ALL’INTERNO DI UNA AZIENDA, È MAGGIORMENTE INDICATA QUALE RESPONSABILE DELL’AUTOCONTROLLO?

 

In linea generale, il legale rappresentante. Nulla vieta che questo possa però delegare un dipendente, sempre però rispettando le condizioni della delega formale (autonomia di intervento, finanziaria, accettazione con atto di validità legale etc.)

 

Sicurezza negli ambienti di lavoro

Gestione gare d'appalto

Qualità e certificazioni

Autocontrollo alimentare (HACCP)

Tutela della privacy

Ambiente e gestione rifiuti

richiedi

informazioni

Accetto la Privacy Policy

Altre consulenze

HACCP Autocontrollo alimentare

Scopri

CONSULENZA AMBIENTALE

Scopri

Consulenza per gare d’appalto

Scopri

Consulenza per la prevenzione della Legionella

Scopri

Consulenza in ambito Salute e Sicurezza sul Lavoro

Scopri

Vuoi una consulenza ad hoc?

CONTATTACI